Samsung vuole controllare i tablet con il pensiero

Samsung vuole controllare i tablet con il pensiero

 
 

Samsung anticipa il futuro: mai piú tastiere convenzionali, display touch o controllo vocale ma un sistema basato sul pensiero.

Samsung, infatti, sta progettando un tablet da controllare con la sola forza della mente (telepatia tech :-D), un’idea questa che sebbene non risulti totalmente sconosciuta, si differenzia da tutto quanto di analogo proposto fino ad ora per modalità e finalità.

Il Prof. Roozbeh Jafari della University of Texas con l'aiuto di un team di sviluppatori della Samsung è impegnato nella progettazione di un’interfaccia uomo-macchina mediante la quale in un futuro non molto lontano dovrebbe essere possibile lanciare applicazioni, navigare online, avviare la riproduzione di un filmato, scattare fotografie e selezionare un contatto semplicemente pensando di voler eseguire tale attività.

Tu pensi, il tuo tablet esegue. Fantascienza?

Tutti i pensieri inerenti l’esecuzione di una specifica azione verranno infatti tradotti in un segnale elettronico da inviare direttamente al tablet che risponderà di conseguenza.

Insomma una sorte di evoluzione del nostrano Brindisys.

Cosa ne pensate?

 
 


Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. È possibile modificare le impostazioni dei cookie o ottenere ulteriori informazioni qui: Politica dei cookies.