Consigli E Strategie Per Un E-Commerce Di Successo: Come Incrementare Visite E Conversioni



In Italia l'e-commerce sta decollando: dall'aprile 2012 ad oggi gli acquisti online hann avuto un incremento del 50% ed un numero sempre maggiore di imprenditori e startup pensa all'e-commerce come attività per la propria azienda.

Ma come creare un sito web di e-commerce che produce conversioni e che fa aumentare le vendite? Possiamo rispondere a questa domanda facendo riferimento ad un articolo del web designer John Siebert, nel quale l'autore ci dà ben 15 consigli su come progettare un sito di e-commerce che genera guadagni.

Basicamente, Siebert concentra la sua analisi sulla web usability e sulle tecniche di comunicazione online: un sito web di e-commerce deve essere usabile e deve comunicare il messaggio desiderato in una modalità talmente semplice e chiara da non creare fraintendimenti o difficoltà di comprensione nei potenziali clienti.

In poche parole: se offrite ai vostri utenti un'esperienza online fluida, confortevole e semplice, ciò si tradurrà in conversioni ed in vendite.

Ecco quali sono , per John Siebert i 15 consigli per costruire un sito web di e-commerce di successo, qualsiasi sia il tipo di business dell'azienda.

1. Il primo passo per creare un sito di e-commerce? Conoscere il pubblico (target)

Chi sono i vostri potenziali clienti? A chi vi rivolgete? Conoscere i propri clienti potenziali è fondamentale per ritagliare e cucire la strategia di comunicazione online su di essi. Se conoscete il vostro pubblico ne potete prevedere il comportamento. Questo vi darà un enorme vantaggio competitivo sui concorrenti.

2. Rendere semplice la navigazione di un sito web

I potenziali clienti del vostro sito di shopping online vogliono una cosa sola per concludere i loro acquisti: una navigazione semplice che li porti dritti all'obiettivo in pochi clic. Non rendete complicata la navigazione con finestre che si aprono in continuazione, bottoni, musiche ecc ecc

3. Usare immagini di ottima qualità

Le immagini sono lo specchio del vostro negozio online. Sono elementi fondamentali per concludere le vendite online. Se le fotografie dei prodotti hanno una risoluzione alta, potranno mostrare ogni vostro prodotto al meglio. Considerate che i visitatori del vostro sito hanno un'esigenza piú che lecita, quella di vedere chiaramente ciò che stanno comperando.

4. Curare le informazioni dei prodotti

Una delle prime regole del commercio: più dettagli del prodotto si offrono più la gente acquisterà. Per cui, curate con attenzione le schede tecniche dei prodotti. Scrivete con uno stile vivace ed originale, capace di attirare l'attenzione e di coinvolgere i potenziali clienti.

5. Risaltare la call to action: inseritela nelle immagini

Si sa: le immagini hanno molta più forza delle parole. Perché non inserire le vostre call to action anche nelle immagini? In questo modo, trasformerete le immagini in potentissimi strumenti di persuasione. Di conseguenza, il vostro sito di e-commerce otterrà un numero molto più alto di conversioni.

6. Inserite i video dei prodotti del vostro sito

Molte persone adorano vedere video sul web. Sfruttando questo fatto, perché non realizzate un video del vostro prodotto di punta? Probabilmente, i visitatori apprezzeranno trasformandosi in clienti e facendo lievitare i tuoi guadagni!

7. Risaltare il carrello degli acquisti

Accertatevi che il carrello degli acquisti sia ben visibile agli utenti web del tuo sito in ogni momento e in ogni schermata. Questo perché, in qualsiasi istante, i potenziali clienti possano controllare agevolmente quali prodotti hanno inserito in esso. E non mettere il carrello in punti insoliti o fantasiosi della pagina web! Gli utenti si aspettano infatti di trovarlo nella parte in alto a destra di ogni pagina. Bene, allora mettilo là!

8. Spese di spedizione si o no?

Le spese di spedizione rappresentano il tallone d'Achille dei siti e-commerce. Se avete la possibilità scegliere tra il fare uno sconto sui prodotti e regalare le spese di spedizione, scegliete senza esitare la seconda opzione! Consegnare un prodotto gratis – sempre se ciò è commercialmente sostenibile – fa ottenere un'impennata clamorosa alle vendite online!

9. Evitare di distrarre l'utente

Cercate di mantenere gli utent concentrati su un unico obiettivo: concludere il processo d'acquisto. Nelle varie schermate che conducono alla realizzazione della vendita, fate sparire qualsiasi cosa che non sia funzionale al vostro scopo e che possa anzi disturbare la concentrazione del potenziale cliente. Eliminate immagini, link e pubblicità che non hanno niente a che vedere con le operazioni che sono richieste per il checkout!

10. Uso corretto delle landing page

Nello specifico, le vostre landing page devono linkare pagine web che contengono fotografie dei prodotti principali che vendete in modo tale che l'utente possa raggiungere direttamente ció che sta cercando.

11. Offrire in modo chiaro promozioni e sconti

Avente intenzione di offrire sconti o promozioni sui prodotti del vostro e-commerce? Bene, allora fatelo in maniera chiara ed inequivocabile. Comunicatelo al potenziale compratore sull'home page del sito. In sostanza: date la giusta visibilità a queste offerte.

12. Fornire corrette informazione di contatto

La presenza di informazioni di contatto dettagliate rassicura in modo sensibile il potenziale cliente e dimostra che non avete niente da nascondere, aumentando il livello di fiducia degli utenti del sito nei vostri confronti.

13. Dare diverse opzioni di pagamento

Fate in modo che il cliente possa scegliere in che modo pagare il prodotto. Non tutti gli acquirenti online sono infatti disposti ad affidare a un sito web i dati della propria carta di credito, preferendo pagare per esempio in contrassegno, tramite un vaglia postale.

14. Inserire un campo per effettuare la ricerca avanzata

La ricerca avanzata permette ai visitatori di trovare gli eventuali prodotti che desiderano in modo semplice e veloce.

15. Siate semplici

La semplicità è il consiglio finale, che avrebbe potuto essere benissimo il primo della lista, vista la sua importanza. Essere semplici è sempre la scelta migliore, poichè evita qualsiasi tipo di carico cognitivo inutile agli utenti del tuo sito web. Ciò si tradurrà di certo in un numero di conversioni maggiori.

Ecco, questi sono i quindici consigli di John Siebert per creare un sito di e-commerce che funziona.

Ci permettiamo di aggiungere un ulteriore punto: la descrizione del prodotto offerto e dei suoi benefici. Perché è soprattutto la lista dei benefici di cui godrà un cliente a far vendere un prodotto. I freddi elenchi di descrizioni tecniche sono importanti, ma mai come l'elenco dei problemi che il prodotto risolverà a chi lo acquista.

Proseguiamo con alcuni consigli ed idee utili per aumentare il traffico organico (non risultati a pagamento) dai motori di ricerca per il vostro sito e-commerce.

1. MANTIENI I TUOI PRODOTTI VICINO ALLA HOME PAGE

La home page è la prima pagina che un motore di ricerca esamina, ed è la home page ad essere la principale fonte di PageRank. Cercate di dare al vostro sito una struttura gerarchica ben organizzata e senza troppi livelli. Il vostro obiettivo deve essere quello di avere ogni prodotto a non più di tre click di distanza dalla vostra home page.

2. SCRIVERE TAG TITLE EFFICACI

Il tag title di una pagina è una parte fondamentale del SEO.

Se vendete online diversi tipi di scarpe, i tag title di ogni pagina prodotto o categoria prodotto devono rispecchiare le diverse tipologie di scarpe che la vostra azienda vende. Potresti avere un title tag come “scarpe uomo”, un altro “scarpe donnai”, e un terzo “scarpe bambino”.

3. AFFIDATEVI A GOOGLE ADWORDS E GOOGLE PER TROVARE LE KEYWORD GIUSTE

Per ottimizzare i tag title, effettuate una ricerca di parole chiave con il programma gratuito Google Adwords Keyword Tool. Come? Entrate in Google Adwords (se non avete un account, createlo. Se non create una campagna di pay per click è totalmente gratuito), nel menu principale cliccate su Strumenti e analisi >strumenti per le parole chiave.

4. OTTIMIZZARE GLI URL DELLE PAGINE

Alcune piattaforme di e-commerce danno automaticamente gli URL delle pagine, ad esempio “www.tuosito.it/?ID=numeroprodotto”. Modificate le impostazioni in modo da creare URL che includono il vostro tag title (quindi ricco di parole chiave).

5. INSERIRE IL TAG REL=CANONICAL NELLE CATEGORIE

Questo è un problema SEO tipico dei siti di e-commerce. Nelle categorie, generalmente i prodotti possono essere visualizzati dagli utenti in diversi modi. Ad esempio, l’utente può scegliere se ordinarli per popolarità, valutazione media, novità, pezzo, in ordine alfabetico, etc. Se questi diversi ordinamenti hanno URL differenti nel tuo sito, è come se avesse tante pagine con contenuti sostanzialmente uguali o molto simili.

Per evitare che i motori di ricerca pensino che il tuo sito contenga contenuti duplicati (e quindi penalizzarlo), occorre scegliere una di queste pagine come "canonica". In seguito, aggiungete un link rel="canonical" alla sezione

di tutte le altre versioni non canoniche,che puntaano alla vostra pagina canonica.

6. INSERISCI DEI TAG AI TUOI PRODOTTI

Per ogni prodotto che inserite, inserite dei tag rilevanti che linkino a prodotti simili. Attenzione a non esagerare, o i motori di ricerca potrebbero considerarlo spam. Utilizzate 3/4 tag per ogni articolo.

7. OFFRIRE RISORSE GRATUITE

I clienti ed i motori di ricerca apprezzeranno le risorse supplementari offerte: articoli, guide scaricabili, manuali ecc ecc.

8. APRIRE UN BLOG

Creare un blog aziendale in cui offrire recensioni e suggerimenti per la manutenzione, idee ecc ecc.

Il blog è il migliore amico del SEO, perché vi offre l’opportunità di scrivere contenuti personalizzati su parole chiave mirate, aumentando così il traffico al vostro sito.

9. SCRIVERE ARTICOLI SU ALTRI BLOG

Il guest posting è un modo semplice e gratuito per aggiungere link al tuo sito. Fate pubbliche relazioni con blogger del vostro settore, ma non ne abusate!

10. APRITEVI ALLE RECENSIONI

Tasto dolente questo, perché molti temono le recensioni negative. Niente paura, le recensioni si possono moderare, approvare o cancellare. Quando i clienti inviano recensioni, acquisite anche più credibilità con altri potenziali acquirenti.

11. UTILIZZARE FACEBOOK

Gli italiani visitano Facebook più di qualsiasi altro sito web. La vostra pagina fan di Facebook è un altro grande strumento per mantenere i vostri prodotti nella mente dei potenziali clienti, fornendo allo stesso tempo un modo in più per migliorare i risultati di SEO per e-commerce.

12. UTILIZZARE GOOGLE+

Dopo Facebook, Google+ è il secondo social network per numero di utenti.

13. UTILIZZAE YOUTUBE

Ecco un altro interessante fatto sul social media: dopo Google, YouTube è il secondo più grande motore di ricerca al mondo. Le persone effettuano molte più ricerche su YouTube ogni giorno che su Yahoo! e Bing messi assieme.

Create brevi video dei vostri prodotti e metteteli su YouTube.

14. INTEGRARE GLI SFORZI SUI SOCIAL MEDIA CON UNA NEWSLETTER

Oggigiorno è importantissimo integrare l’e-mail marketing con altri sistemi di gestione e comunicazione, come i social media o i software CRM. Questo permetterà alla vostra azienda di concentrarsi sempre più sulla qualità del contatto e sulla profilazione delle utenze.

Create una newsletter mensile ed integratela con i social media.

15. UTILIZZARE PINTEREST

La vostra strategia di social media dovrebbe includere anche Pinterest: le foto dei prodotti sono un passaporto fondamentale.

16. UTILIZZARE UN CMS DI QUALITÀ

Solo un consiglio: utilizzate un ottimo CMS, meglio se totalmente personalizzato (non siamo dei gran fan dei gestionali precotti). Valutate con attenzione.

17. CREARE COLLEGAMENTI ALL’INTERNO DELLE DESCRIZIONI DEI PRODOTTI

Google ama i collegamenti interni (cross-linking) allo stesso sito. Sempre senza abusarne.

18. EVITARE LINK GENERICI COME “CLICCA QUI”

Cercate di usare link che includano la vostra frase chiave, i motori di ricerca apprezzeranno.

20. OTTIMIZZARE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO OFFERTO PER LA RICERCA

Aggiungendo una parola chiave nel campo “testo alternativo” di un’immagine, le immagini stesse potranno attirare ulteriore traffico verso il vostro sito di e-commerce.

21. UTILIZZARE I TAG H1 E H3

I tag di titolazione (H1, h3… H6) sono tag HTML che servono per indicare titoli e sotto-titoli di una pagina web. Cercate di Inserire le parole chiave in questi tag, rispettandone la gerarchia.

22. CREARE UNA LISTA DINAMICA DEI “PRODOTTI PIÙ VENDUTI” O DEI "PIÙ RICERCATI"

Una lista dinamica dei prodotti piú venduti è apprezzata dagli spider dei motori di ricerca.

23. CREARE DELLE LISTE DI PRODOTTI SUDDIVISI PER CATEGORIA

Come la lista per i prodotti più venduti, gli elenchi dei prodotti popolari o correlati sono apprezzati dai motori di ricerca e in più aiuteranno gli utenti durante la navigazione.

24. MONITORARE LE RICERCHE DEGLI UTENTI

I prodotti cercati più frequentemente dovrebbero avere un posto di rilievo nella homepage del vostro sito.

25. USARE GOOGLE ANALYTICS

Inizia subito ad utilizzare Google Analytics ed impara a leggere i risultati. Poteta far riferimento a questa guida.

 

Altri consigli o suggerimenti?

 

LEGGI ANCHE:

Google Universal Analytics e l' eCommerce

4 considerazioni da fare prima di creare un e-commerce 

 

 

 
by admin Date: 08-08-2013 ecommerce web design SEO SEM strategie vendita online marketing conversione visite : 4001  
 
 
 
 

Articoli correlati