Installare ed emulare Android sul nostro PC

Installare ed emulare Android sul nostro PC

Guida pratica e veloce su come testare il sistema operativo di Google con facilitá

by Janeth Kent Date: 13-11-2013 android virtualbox windows linux osx


A volte capita di voler testare le nuove funzionalità di Android, è possibile installare Android in un ambiente virtuale e testarlo direttamente dal nostro pc, grazie a VirtualBox,il popolare software di virtualizzazione, è in grado di far “girare” non solo Windows e Linux ma anche qualsiasi altro sistema operativo. Sfruttando un’apposita ISO, è possibile installare Android 4.3 in VirtualBox..

Al termine della procedura otterrete un Android completamente funzionante sul vostro PC, con la possibilità di installare applicazioni dal Google Play Store, navigare sul Web e molto altro ancora.  Basta seguire tutti i passaggi illustrati di seguito.

Fase 1 – preparazione all’installazione

  • Download della ISO di Android 4.3 per x86. Al momento in cui scriviamo, il file si chiama android-x86–4.3–20130725.iso e pesa 199MB;
  • Scaricare VirtualBox, installarlo e creare una nuova virtual machine in VirtualBox cliccando sul pulsante Nuovo presente nella toolbar del programma;
  • Impostare la macchina virtuale in questo modo:
    • Nome: Android (o quello che si vuole)
    • Tipo: Linux
    • Versione: Linux 2.6
    • RAM da assegnare alla VM: 512MB o 1GB
    • Hard disk della VM: disco ad espansione dinamica da almeno 4GB.
  • Dopo aver creato la virtual machine, avviarla facendo doppio click sulla sua icona;
  • Selezionare il file ISO di Android x86 come dispositivo di boot (cliccando sull’icona della cartella).

Fase 2 – installazione

  • Selezionare la voce Installation – install Android x86 to harddisk dal menu di boot di Android;
  • Selezionare la voce Create/Modify partitions;
  • Selezionare l’opzione New dal menu per la gestione dei dischi per creare una nuova partizione (quella su cui installare Android);
  • Rendere la partizione bootabile selezionando l’apposita voce dal menu per la gestione dei dischi;
  • Selezionare la voce Write e digitare il comando yes per avviare la creazione vera e propria della partizione;
  • A procedura completata, selezionare la voce Quit per uscire dall’utility per la gestione dei dischi;
  • Selezionare la partizione su cui installare Android (es. sda1 Linux);
  • Scegliere di formattarla in ext3;
  • Rispondere Yes alle due richieste successive.

Al termine del setup, vi verrà chiesto se volete avviare Android o riavviare il sistema.

Scegliete l’opzione che preferite e portate a compimento la configurazione iniziale di Android. Si tratta di impostare la lingua del sistema (c’è anche l’italiano), accettare la licenza di Google e altre brevi cosette.

 
by Janeth Kent Date: 13-11-2013 android virtualbox windows linux osx visite : 4193  
 
Janeth Kent

Janeth Kent

Licenciada en Bellas Artes y programadora por pasión. Cuando tengo un rato retoco fotos, edito vídeos y diseño cosas. El resto del tiempo escribo en MA-NO WEB DESIGN END DEVELOPMENT.

 
 
 

Articoli correlati

Come usare i codici segreti di Netflix nel 2020: Codici Cheat per fan di serie e film

Potresti aver sentito parlare dei codici cheat che sbloccano tesori sconosciuti nei giochi per computer. Ma se sei qualcuno che ama perdere tempo nel fare maratone di serie, allora puoi…

I migliori trucchi e le migliori caratteristiche per padroneggiare la vostra Smart TV Android

In questo articolo vi mostriamo una raccolta dei migliori trucchi per spremere Android TV, il sistema operativo di Google progettato per i televisori. Lo potete trovare sui televisori intelligenti di…

Microsoft rilascia il Free Linux Forensics e Rootkit Malware Detection Service FRETA

Il team di Microsoft Information Systems Audit ha annunciato una nuova iniziativa volta a scoprire le prove forensi di attacchi contro i sistemi Linux, nella speranza di rilevare la presenza…

WhatsApp: In arrivo Videoconferenza per 8 e nuovi emoji

Viviamo in un momento in cui, a seguito del confinamento da parte della Covid-19, molte persone stanno utilizzando strumenti alternativi che permettono loro di stare con un numero sufficiente di…

Come sapere quali applicazioni hanno accesso alla propria posizione, al microfono e alla telecamera

Quando si installa un'applicazione sul proprio smartphone, si decide quali permessi dare, ma non sempre è tutto così chiaro ed evidente. Oggi, spiegheremo come sapere se quei permessi  eccedono la legalità…

Facebook lancia KIT, un'applicazione di messaggistica sperimentale per l'Apple Watch

Facebook è consapevole che potrebbero esserci altre esperienze sociali ancora da sfruttare, quindi lancia costantemente applicazioni sociali sperimentali attraverso i suoi team interni di Ricerca e Sviluppo. A questo proposito, oggi…

Come sbloccare le funzioni nascoste del telefono con codici segreti

I dati di servizio supplementari non strutturati (USSD), sono un protocollo extra-UI, che permette alle persone di accedere a funzioni nascoste del telefono cellulare. Questo protocollo è stato originariamente creato…

Linux per Principianti: Guida all'installazione di Ubuntu

Abbiamo dato precedentemente una panoramica su qualche aspetto di base dei sistemi Unix e in particolar modo Ubuntu. Abbiamo infatti fatto un'introduzione, dopodichè abbiamo parlato di terminale Ubuntu e infine abbiamo parlato…

Come e perché cambiare i DNS

Tutti noi utilizziamo DNS tutti i giorni anche se non ce ne rendiamo conto e anche abbastanza frequentemente. Ne volete sapere di più? Benissimo, andiamo con ordine. Di seguito troverete…

Linux per Principianti: I permessi

Nei precedenti articoli abbiamo fatto una breve introduzione al mondo Unix e nell'articolo successivo abbiamo parlato di comandi base per la gestione del file system. Oggi andremo a parlare di permessi. Come esempio prenderemo sempre…

Linux Per Principianti: Terminale Ubuntu

Ho introdotto nell'articolo precedente, consultabile qui, i concetti base relativi al mondo del pinguino. Oggi andiamo a vedere alcune operazioni di base che si possono svolgere mediante linea di comando su…

Come vedere i siti visitati durante la navigazione anonima e come eliminarli

Una delle caratteristiche della modalità anonima di qualsiasi browser è che non memorizza nello storico le pagine web visitate. Tuttavia, esiste un metodo per visualizzare gli ultimi siti a cui…

Utilizziamo i nostri cookie e quelli di terzi per migliorare i nostri servizi, compilare informazioni statistiche e analizzare le vostre abitudini di navigazione. Questo ci permette di personalizzare i contenuti che offriamo e di mostrarvi le pubblicità relative alle vostre preferenze. Cliccando su "Accetta tutto" acconsentite alla memorizzazione dei cookie sul vostro dispositivo per migliorare la navigazione del sito web, analizzare il traffico e assistere le nostre attività di marketing. Potete anche selezionare "Solo cookies di sistema" per accettare solo i cookies necessari al funzionamento del sito web, oppure potete selezionare i cookies che desiderate attivare cliccando su "Impostazioni". Tradotto con www.DeepL.com/Translator (versione gratuita)" o "Rifiuta".

Accetta tutti Solo cookies del sistema Configurazione