Attenzione con Skype: I Messaggi Non Sono Privati!

Attenzione con Skype: i messaggi non sono privati!

Pensi che i messaggi di skype siano criptati? Pensa di nuovo...

by Janeth Kent Date: 21-05-2013 skype privacy microsoft


Una ricerca portata avanti da Ars Technica ha dimostrato che i messaggi che inviamo attraverso Skype non sono al 100% privati.

Ars Technica ha dimostrato che Skype, ora di proprietá di Microsoft, società che si è sempre vantata dell' alto livello della sicurezza informatica offerto, non solo dispone di strumenti per leggere e decifrare i messaggi, ma li utilizza anche in forma attiva..

Sembrano "quasi" ironiche le accuse mosse dalla stessa Microsoft nei confronti di Google, colpevole secondo l'azienda di spiare i messaggi delle e-mail.

Ashkan Soltani specialista in sicurezza informatica di Ars Technica ha dimostrato che due su quattro messaggi inviati via Skype, sono stati intercettati e scannerizzati da Microsoft.

La settimana scorsa sono trapelate infomazioni simili e questa nuova scoperta conferma che ormai non esiste privacy nemmeno su Skype.

In ogni modo Microsoft, non nega, non mente né si nasconde.

Nella sua politica sulla privacy, specifica chiaramente che "Skype può utilizzare la scansione automatica dei messaggi istantanei e degli SMS per identificare (a) gli spam sospetti e/o (b) gli URL che in precedenza sono stati contrassegnati come spam, frode o phishing. In casi limitati, Skype può raccogliere e analizzare manualmente messaggi istantanei o SMS con lo scopo di prevenire situazioni di spam".

Nonostante tutto tale politica ci sembra contrastare con la percezione (presunta) di sicurezza che ci viene trasmessa da Microsoft.

Matt Green, professore specializzato in crittografia dell' Università Johns Hopkins, afferma: "il problema è la mancanza di equilibrio tra il livello di privacy che la gente si aspetta e quello che Microsoft stà realmente offrendo".

Voi vi domanderete: questo non succede per tutti i servizi online?

Effettivamente si, ma quello che più ci irrita è il paradosso della posizione assunta da Microsoft: criticare ed accusare altre aziende quando si è i primi ad offrire un servizio imperfetto.

Cosa ne pensate?

 
by Janeth Kent Date: 21-05-2013 skype privacy microsoft visite : 2238  
 
Janeth Kent

Janeth Kent

Licenciada en Bellas Artes y programadora por pasión. Cuando tengo un rato retoco fotos, edito vídeos y diseño cosas. El resto del tiempo escribo en MA-NO WEB DESIGN END DEVELOPMENT.

 
 
 

Articoli correlati

Facebook: come rimuovere i dati nascosti e le informazioni personali

Facebook è un fantastico social network che ci permette di essere sempre aggiornati su tutte le notizie dei nostri amici o della nostra famiglia o anche sulle notizie più rilevanti…

Come sapere quali applicazioni hanno accesso alla propria posizione, al microfono e alla telecamera

Quando si installa un'applicazione sul proprio smartphone, si decide quali permessi dare, ma non sempre è tutto così chiaro ed evidente. Oggi, spiegheremo come sapere se quei permessi  eccedono la legalità…

Perché (per adesso) non dobbiamo Usare Zoom

Zoom è incredibilmente popolare in questi giorni. Questa applicazione di video chat e videoconferenza ha catturato l'attenzione di quasi tutti coloro che lavorano da casa in questi giorni e ha…

Come abilitare DoH in Chrome, Firefox e Edge per evitare che il vostro Isp sappia quali siti visitate

Forse non avete ancora sentito parlare di DoH, il nuovo standard di sicurezza di Firefox, Chrome e altri browser che impedisce al vostro provider Internet di tracciare i siti che…

Come vedere i siti visitati durante la navigazione anonima e come eliminarli

Una delle caratteristiche della modalità anonima di qualsiasi browser è che non memorizza nello storico le pagine web visitate. Tuttavia, esiste un metodo per visualizzare gli ultimi siti a cui…

La funzione spazio privato dei telefoni Huawei

Un punto positivo dei livelli di personalizzazione di Android è che generalmente includono molte funzioni avanzate come lo Spazio Privato. Lo Spazio Privato EMUI è una sorta di area privata separata,…

I siti web possono già identificare un utente,anche se si usano diversi browser sullo stesso computer

Ars Technica riporta un lavoro di alcuni ricercatori che hanno sviluppato un metodo efficace al 99% per identificare un utente che naviga sul web anche se utilizza diversi browser sullo…

Un giudice chiede a Google di recuperare le email e i dati archiviati al di fuori degli Stati Uniti

Cattive notizie per coloro che difendono la privacy delle informazioni su Internet: un giudice statunitense ha condannato Google a collaborare con l'FBI e ha ordinato di dare loro l'accesso alle…

Unione Europea: nuovo regolamento per la Privacy

Lo scorso 14 aprile il Parlamento europeo ha approvato definitivamente il regolamento europeo sulla protezione dei dati personali. Il regolamento è entrato in vigore il 24 maggio 2016 ma troverà…

Twitter traccia la navigazione anche dopo il logout: ecco come evitarlo

Il team di Twitter in un post pubblicato il 3 luglio sul blog ufficiale, ha annunciato di voler “sperimentare nuove strade per targettizzare la pubblicità” che, tradotto in parole meno…

Privacy, Google monitorerà email e documenti in ufficio

Il software di Google, noto come Policy Violation Checker, capace di leggere ciò che scrivono i dipendenti, permeterebbe il “monitoraggio” stretto dei lavoratori. Spiando dalle e-mail a tutti i documenti…

Utilizziamo i nostri cookie e quelli di terzi per migliorare i nostri servizi, compilare informazioni statistiche e analizzare le vostre abitudini di navigazione. Questo ci permette di personalizzare i contenuti che offriamo e di mostrarvi le pubblicità relative alle vostre preferenze. Cliccando su "Accetta tutto" acconsentite alla memorizzazione dei cookie sul vostro dispositivo per migliorare la navigazione del sito web, analizzare il traffico e assistere le nostre attività di marketing. Potete anche selezionare "Solo cookies di sistema" per accettare solo i cookies necessari al funzionamento del sito web, oppure potete selezionare i cookies che desiderate attivare cliccando su "Impostazioni". Tradotto con www.DeepL.com/Translator (versione gratuita)" o "Rifiuta".

Accetta tutti Solo cookies del sistema Configurazione