Sull'importanza delle LP (Landing Pages) nella nostra campagna SEM

Sull'importanza delle LP (Landing Pages) nella nostra campagna SEM
by Janeth Kent Date: 03-05-2013 sem landing page ROI seo marketing online ROMI


Nella gestione della pubblicitá in Internet dei nostri clienti, è fondamentale focalizzarsi sulla fascia di pubblico cui è prioritariamente destinato il progetto web, o meglio il nostro TARGET. La definizione del target determina numerose scelte inerenti la struttura della comunicazione: la scelta di un pubblico di riferimento determinerà un certo tipo di approccio ai contenuti, l'uso di un certo linguaggio e perfino una determinata soluzione grafica e collocazione temporale.

Se stiamo gestendo un negozio online di scarpe ed accessori ed introduciamo un annuncio su "scarpe per sposa e cerimonia", tale annuncio sarà mostrato a chi cerca esplicitamente "scarpe per sposa e cerimonia". Ne deriva che non possiamo indirizzare i nostri potenziali clienti del negozio di scarpe sulla stessa URL delle scarpe da sposa, se questi sono interessati ai "sandali da mare".

Riassumendo: senza una logica di “direct response marketing online”, non crediamo sia possibile ricavare il ROI. Al massimo si potrebbe rilevare una maggiore efficienza nel customer care, nella customer retention, nella brand reputation, nel coinvolgimento, nella creazione di nuove opportunità di business, si potrebbe misurare l’incidenza del canale sulla fidelizzazione dei clienti, ma è impossibile parlare di ROI, correggeteci se sbagliamo, se non esistono una o più “call to action” studiate per misurare un ritorno diretto di uno specifico investimento di marketing online.

Premettiamo anche che Intanto, piuttosto che “ROI”, è molto più corretto parlare di “ROMI” (Return on Marketing Investment).

Fondamentali per raggingere il nostro scopo é la LANDING PAGE. Le landing pages sono delle "Pagine di atterraggio" ossia delle pagine web su cui si fanno ricadere gli utenti alla ricerca di un prodotto o di un servizio.

Possiamo distinguere due tipi di landing page:

  • Landing Page di consultazione (Reference): hanno lo scopo di comunicare informazioni importanti per l'utente o potenziale cliente; possono includere testi o elementi particolari.
  • Landing Page transazionali (Transactional): spingono l'utente a completare un'azione o attività (come riempire un form sul web). Questo tipo di landing page è utilizzata per vendere prodotti, servizi o contenuti.

L'obiettivo di una landing page è fare in modo che quanti più utenti (misurati come visitatori unici) arrivino sulla pagina e rispondano positivamente all'invito a compiere un' "azione"; L'indicatore dell'efficacia viene chiamato "tasso di conversione" (Conversion Rate, "CR").
Per assicurare un buon CR, è importante la presenza di alcuni parametri:

  • Landing page conpatibile con tutte le piattaforme, per risoluzione utilizzata, per peso in Kb, per tecnologie scelte (sconsigiamo Java, Flash, in quanto le migliori landing page sono normalmente banali pagine .html).
  • Una "call in action o "richiesta di azione palese ed univoca. Importante: nessun link esterno alla pagina.
  • Offerte speciali, ad esempio: Offerta valida solo ill...Iscriviti e avrai gratis il primo mese....

Per chiarirvi il tema delle landing pages, vi rimandiamo ad una fantastica infografica pubblicata in  unbounce.com: How to use PPC Landing Page.

Clicca per ingrandire

 
by Janeth Kent Date: 03-05-2013 sem landing page ROI seo marketing online ROMI visite : 2082  
 
Janeth Kent

Janeth Kent

Licenciada en Bellas Artes y programadora por pasión. Cuando tengo un rato retoco fotos, edito vídeos y diseño cosas. El resto del tiempo escribo en MA-NO WEB DESIGN END DEVELOPMENT.

 
 
 

Articoli correlati

Un approccio a Java: switch statement

Ciao a tutti e bentornati! Dopo una pausa, torniamo oggi con un'altra parte del corso introduttivo alla programmazione, parlando di switch statement, conosciuto anche come costrutto di selezione multipla.  Intuizione L'idea dello switch statement…

Un approccio a Java: Il ciclo while

Ciao a tutti e bentornati! Dopo aver fatto una breve, ma corposa, introduzione sui cicli, andiamo oggi a vedere finalmente le prime implementazioni che utilizzano quello che abbiamo definito ciclo precondizionale. In Java, come…

Un approccio a Java: Le variabili - caso d'uso

Ciao a tutti amici e bentornati! Dopo l'introduzione fatta sulle variabili, cerchiamo di analizzare alcune criticità che si possono presentare in situazioni alquanto comuni. Partiamo quindi analizzando degli esempi pratici.  Esempio 1: divisione…

Java algoritmi di ordinamento: Quick Sort

Bentornati in questa nostra panoramica sul mondo Java! Oggi andremo a parlare di un algoritmo di ordinamento tra i più celebri. Il Quick Sort. A differenza del precedentemente trattato Bubble Sort, Quick…

Java Design Pattern: Prototype Pattern

Andremo ora a parlare di un pattern creazionale che ci permette di "copiare con classe". Sì, anche se sembra strano, il compito fondamentale di questo pattern è copiare. Sto parlando…

Come ottimizzare i contenuti "Articoli per te" e le Cards di Google

Chartbeat ha condiviso alcuni dati interessanti in un articolo scritto da NiemanLab nel quale si segnala che il traffico generato dalla funzione "Articles for You" o "Articoli per te" di…

Google dice addio alle parole chiave nei contenuti

Per lungo tempo gli specialisti SEO hanno insistito, a ragione, sull'importanza della parole chiave, tant'é che a volte si arrivava ad un vero e proprio abuso di quest'ultime e si…

E se il contenuto NON fosse il RE?

Mai e poi parleremo delle cose che ci piacciono, indicandole come "contenuto". Siete mai usciti da un cinema esclamando: 'Wow! Che gran contenuto' ? Non credo... Immaginate di assistere ad un'interessante conferenza sul…

Per un social media marketing di successo: risorse e strumenti

Sappiamo benissimo che, per ottenere successo nel web occore focalizzarsi su determinte attività: - studiare come agiscono gli individui di successo nella nicchia di interesse - incrementare le abilità nella scrittura e…

I 200 Fattori dell' Algoritmo di Google #3

101. Il paese di origine (ccTLD) dei domini che ci linkano Ricevere backlink da domini locali specifici aiuta a rankare meglio in quegli stessi paesi 102. La posizione del link nel contenuto Ricevere…

I 200 Fattori dell' Algoritmo di Google #2

Continuiamo l'elenco delle informazioni più aggiornate ed autorevoli che abbiamo raccolto relative ai possibili fattori di ranking di Google. 51. La keyword nell'URL Avere la keyword nell'URL della pagina è un…

I 200 Fattori dell' Algoritmo di Google #1

Google non ha mai pubblicato (e mai pubblicherà) la lista di tutti i fattori che prende in considerazione per attribuire rilevanza e autorità ad una determinata pagina, piuttosto che ad un’altra e,…

Utilizziamo i nostri cookie e quelli di terzi per migliorare i nostri servizi, compilare informazioni statistiche e analizzare le vostre abitudini di navigazione. Questo ci permette di personalizzare i contenuti che offriamo e di mostrarvi le pubblicità relative alle vostre preferenze. Cliccando su "Accetta tutto" acconsentite alla memorizzazione dei cookie sul vostro dispositivo per migliorare la navigazione del sito web, analizzare il traffico e assistere le nostre attività di marketing. Potete anche selezionare "Solo cookies di sistema" per accettare solo i cookies necessari al funzionamento del sito web, oppure potete selezionare i cookies che desiderate attivare cliccando su "Impostazioni". Tradotto con www.DeepL.com/Translator (versione gratuita)" o "Rifiuta".

Accetta tutti Solo cookies del sistema Configurazione