Facebook Home, Fb Ridisegna Il Desktop Di Ios E Android

by admin admin Date: 11-04-2013


 

Questo è il tuo telefono:
 
Bene, adesso te lo cambiamo con il nuovo Facebook Home:
 
 
OK, è un'interfaccia piacevole e ben progettata a colpo d'occhio, ma mi chiedo quanti utenti sono disposti a modificare la loro esperienza utente per installare Facebook Home? Ci sono delle buone idee raccolte (alcune davvero spiacevoli), ma una, piú delle altre, è sorprendente.
 
Facebook è l'applicazione più comunemente usata oggi in uno smartphone - passiamo circa il 20% del tempo trascorso al telefono su Facebook se ascoltiamo le cifre snocciolate dalle compagnie - e Facebook utilizzerà Home per distribuirsi agli utenti in maniera ancor piú virale. Un avviso sull'app ricorderà all'utente che si sta per trasformare il vostro telefono Android in un "fPhone".
 
Spieghiamo meglio cosa vuol dire installare Facebook Home sul proprio telefono - se avete installato IOS, che è più chiuso, Facebook non può prendere possesso pieno dal sistema operativo - ma sostanzialmente cambierá l'apparenza facendo in modo che il tuo schermo di inizio sará sostituito dalle foto che gli amici hanno caricato recentemente, verranno anche aggiunti nuovi servizi per la webcam, nuove notifiche e servizi di messaggistica.
 
 
Et voilá, con un piccolo programma e sfruttando le capacità che hanno gli sviluppatori di modificare Android nel suo nucleo (il sistema é aperto, ricordiamolo), Facebook ha creato un candidato forte nella nuova era degli smartphone. Non è un fork del sistema operativo che rimane ancora nelle mani di Google - ma fondamentalmente Facebook Home prende il controllo dell'esperienza utente. Alcuni produttori, come HTC, hanno fatto anche vendere telefoni con Facebook Home preinstallato.
 
A google la mossa deve essere andata di traverso, quelli di Mountain View devono avere ancora il sangue che gli ribolle nelle vene e non sorprende che Google + acquisti presto più importanza all'interno di Android, come alternativa alla piattaforma di base.
 
In realtá il successo dell'Android Market non apporta a Google benefici cosí sostanziosi. Android serve a Google solo se gli utenti rimangano legati a servizi come mappe, email, messaggistica e, soprattutto, il browser web. Anche il tempo che la gente spende su "apps" di terze parti è tempo tolto a Google, in molti casi.
 
L'ultima cosa di cui hanno bisogno quelli di BigG è di perdere il controllo persino della loro piattaforma e darela in pasto al uno dei loro grandi rivali. Ma in questo caso le opzioni sono poche. La cosa buona di Android, (Zuckerberg non si stanca di ripeterlo), che è aperto e ci permette di fare cose come questa. Home non è il primo "launcher" e la prima modifica di Android, ma il primo che mette alla prova la pazienza di Google.
 
A proposito, volete anche cattive notizie? Home Facebook integrerà pubblicità sulla schermata iniziale, alternata con foto di amici come ora fa nella timeline del web. È il prezzo da pagare per chi vuole un telefono ancora più legato alla loro rete sociale.
 
by admin admin Date: 11-04-2013 visite : 1563