Small Biz Sociale: 4 Modi Per Iniziare a Costruire Una Comunità Su Facebook

by admin admin Date: 11-04-2013


Se è vero che i social media ci permettono di raggiungere i clienti finali è totalmente riduttivo pensare che servano solo ad aziende prettamente business to consumer o ai grandi brand che godono di visibilità e che sono riconosciuti.

Per farsi conoscere dal mercato non servono investimenti costosi come advertising su riviste di settore, presenza alle fiere etc, l'importante oggigiorno è essere attivi sui social media. Basandoci su questi presupposti, ne deduciamo che le potenzialità di un canale come Facebook sono immense. Di seguito elencheremo quattro modi rapidi per iniziare a costruire una comunità proficua su Facebook.

1. In primo luogo bisogna decidere se si vuole aprire un "profilo personale", una "pagina" od entrambi. Qual è la differenza?

Un profilo è riservato alle persone, una pagina è per un marchio o un'azienda, sebbene possano essere utilizzate per aggregare altre tipologie di comunitá (qualsiasi persona personaggio pubblico, scrittore, artista, politico, o celebrità ecc ecc puó aprirsi una pagina su facebook).

Un profilo non è progettato per un uso professionale, il che lo rende meno accessibile ai vostri potenziali clienti, per contro consente di inviare messaggi privati agli amici.

Le pagine sono pubbliche, quindi chiunque può trovarle e chiunque può cliccare “mi piace”. Questo le rende ideali se si sta cercando di diffondere la vostra rete di marketing nel modo più ampio possibile. Inoltre, potete pagare per promuovere la vostra pagina utilizzando i Facebook Ads, ed è possibile indirizzare gli annunci ad un pubblico specifico.

È possibile anche pagare per indirizzare i propri aggiornamenti dalla pagina alla rete di amici di tutti i vostri fan, quindi accedere ad un pubblico davvero vasto.

Aprendo una pagina, è possibile scegliere una vanity URL per la stessa (facebook.com/MiaPagina), e questo è un bene per il SEO. Le pagine poi, a differenza dei profili privati, hanno metriche approfondite per l’analisi del coinvolgimento del pubblico.

Se giá possedete un profilo personale, ma avete deciso di utilizzare Facebook per scopi professionali, è possibile eseguire la migrazione dello stesso ad una pagina.

Ovviamente potete decidere di conservare il vostro profilo personale ed aprire una pagina specificatamente dedicata al vostro business. Sottolineiamo il fatto che se decidete di optare per la prima opzione, il profilo personale consente di aggiungere al massimo 5000 persone, superata tale soglia i vostri fan dovranno limitarsi ad iscriversi ai vostri aggiornamenti pubblici.

La guru di facebook Mari Smith, possiede entrambi:

Pagina facebook

Profilo

Se doveste decidere di migrare il vostro profilo pubblico ad una pagina, tenete presente che non potrete piú compiere l'operazione inversa.

2. Completate debitamente l'area "informazioni" del vostro profilo o della vostra pagina. Facebook obbliga a dichiarare il proprio nome, cognome e sesso (numerossissimi i fake), mentre fornire il resto delle informazioni é facoltativo.

@shortstacklab fornisce alcuni consigli per la redazione di un buon profilo personale:

• Evitate di fare riferimenti politici controversi, religiosi e sessuali.

• Scrivete una descrizione che permetta di comprendere la vostra personalità.

 • La sezione informazioni deve rispecchiarvi, senza mettervi in cattiva luce.

• Utilizzate una foto nella quale sorridete.

• Aggiungete una breve descrizione dei vostri lavori, studi, obiettivi raggiunti, collaborazioni.

• Scatenate la fantasia con una buona immagine di copertina, senza dimenticare la professionalitá.

Ed anche poche ma semplici regole da seguire per la gestione di una pagina facebook:

• Inserire il link del proprio sito/blog nella sezione informazioni

• Fornire i link di tutti i vostri canali di social media.

• Assicuratevi che la copertina sia conforme alle linee guida di Facebook.

3. Seguite ed aggiungete profili personali e gruppi rilevanti ed inerenti al vostro business.

4. Seguite pagine rilevanti ed inerenti al vostro business.

 
by admin admin Date: 11-04-2013 visite : 4630