YouTube lancia ufficialmente i canali a pagamento

YouTube lancia ufficialmente i canali a pagamento

 
 

 YouTube ha finalmente annunciato in via ufficiale il lancio dei canali a pagamento.

Cosa comporta questa novità?

Parallelamente alla visualizzazione di banner e messaggi pubblicitari, il denaro proveniente da quegli utenti che opteranno per l'opzione "pagamento" per accedere ai singoli canali, genrerà introiti sul portale di video-sharing.

La formula di base, com'era stato annunciato é la seguente:  pagamento di una quota minima pari a 0,99 dollari al mese ed un periodo di prova gratuita della durata di due settimane.

 

A partire da oggi lanceremo un programma per un numero ristretto di partner che riguarda i canali a pagamento su YouTube, con una sottoscrizione minima di 0,99 dollari al mese. Ogni canale metterà a disposizione un periodo di prova gratuita pari a 14 giorni e molti opteranno per sconti in caso di sottoscrizioni annuali. Ad esempio, Sesame Street offrirà episodi interi al lancio, mentre i fan della UFC potranno vedere match classici.

Ovviamene, la sottoscrizione ad un canale a pagamento è legata all’account dello stesso utente pertanto, l’accesso ai contenuti potrà essere effettuato su qualsiasi device a patto che l’account impiegato sia quello con il quale è stata effettuata la sottoscrizione.

Al momento, i canali Premium (a pagamento) disponibili sono 53 ed abbracciano diverse tematiche: documentari, intrattenimento, sport, informazione, cartoni animati, educazione...

IMPORTANTE: Attualmente il progetto è limitato al solo territorio statunitense, riuscirá ad essere disponibile in Italia nelle prossime settimane?

Nei prossimi mesi, dunque, ci aspettano grosse novità per quanto riguarda YouTube. Per ora, però, state tranquilli: i vostri canali preferiti resteranno sempre gratuiti e potrete continuare a guardarli gratis ancora per parecchio tempo.

Visto che Netflix e Hulu non arrivano in Italia, però, l’introduzione dei canali a pagamento di YouTube potrebbe essere davvero molto interessante per tutti gli utenti che vogliono guardare video, film e serie TV legalmente in streaming online, visto che oggi non esiste una reale alternativa sul panorama italiano.

Vi terremo aggiornati a riguardo.

 
 

tags: youtube youtubenews


Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. È possibile modificare le impostazioni dei cookie o ottenere ulteriori informazioni qui: Politica dei cookies.