Git:Guida all'installazione e primi passi

Iniziare a programmare con Git

Iniziare a programmare con Git


 
 

Ecco una breve guida git con un tutorial su come installare, impostare e usare al meglio GIT per i nostri progetti. Ideale per iniziare a usare git.

Per prima cosa per impostare i tuoi repository devi disporre di un server online dove verranno salvati.Se sei un novizio ti consiglio di scegliere tra GitHub o Bitbucket. Per questa guida nello specifico faremo finta tu abbia scelto bitbucket, pertanto registrati gratuitamente (puoi inserire fino a 5 membri del team nella versione free e disporrai di repository illimitati) sul sito.

Bitbucket GitHUB

Una volta registrato e creato un account disporrai di un tuo account privato e relativo spazio all’interno di bitbucket:

1
https://[email protected]/nomeutente/

All’interno di questo spazio potrai salvare i repository dei tuoi progetti per renderli fruibili dagli altri membri del tuo team. Vediamo come fare.

Installare SourceTree

Una volta creato un account online scaricate e installate il programma gratuito SourceTree che vi permetterà di tenere traccia di tutti e repository e di operare su di essi.

Scarica SourceTree

Impostare un nuovo progetto in locale e renderlo fruibile da tutto il team online

A questo punto siete pronti per creare il vostro primo repository. Create una cartella vuota nel vostro webserver locale (XAMPP, EasyPHP o altro), nel nostro caso la chiamaremo “testgit”. Create il relativo repository online in bitbucket facendo click su “create” e date il nome uguale alla cartella salvata in locale (nel nostro caso “testgit”).

Impostazione su Bitbucket:

  • Nome: testgit
  • Descrizione: Il mio primo repository online!
  • Access Level: private only (solo privato)
  • Repository Type: Git
  • Project Management: Decidi se abilitare issue tracking e Wiki page (Io ve lo consiglio).
  • Language: Tipo di linguaggio di programmazione HTML, PHP etc per catalogare meglio i repository.

A questo punto aprite Sourcetree e premete il primo pulsante “Clone/New”. Vi apparirà una finestra come questa:

guida-git1

Ecco come compilare i campi per rendere comunicante il progetto sia il locale che online con gli altri membri del team:

Impostazioni SourceTree

Source Path/URL – L’url ONLINE del vostro account di bitbucket  (l’ultima parte ovviamente cambia e deve puntare al repository che avete creato precedentemente).

1
https://[email protected]/account/testgit.git

Destination Path: La cartella LOCALE cliccate su sfoglia (…) e selezionate la cartella vuota creata nel vostro webserver locale.

Fatti questi due passaggi tutto il resto si dovrebbe compilare automaticamente e il pulsante “clone” diventerà cliccabile. Premi clona per concludere.

Alternativa tramite Codice 

1
2
3
4
mkdir /path/to/your/project
cd /path/to/your/project
git init
git remote add origin https://[email protected]/account/testgit.git

Clonare online un progetto locale già esistente

Se avete già un progetto iniziato (la cartella del progetto in locale contiene quindi dei files), potete creare il repository usando questo codice:

1
2
3
cd /path/to/my/repo
git remote add origin https://[email protected]/account/testgit.git
git push -u origin --all   # Carica tutti i file nel repo online

 

 NOTA: Per aprire la console di codice apri source tree, fai doppio click su un progetto e clicca su “Terminal” 

Il nostro primo commit

Ora che avete creato il vostro repository sia in locale che online siete operativi per lavorare con GIT. Un “commit” in gergo tecnico ci indica quali modifiche abbiamo eseguito, utile per segnalare ai nostri collaboratori quali cambiamenti abbiamo apportato al progetto. Per effettuare un commit usiamo questa sintassi:

“Raggruppiamo” le modifiche effettuate:

1
git add .

Dopodichè il commit vero e proprio:

1
git commit -m "Testo del commit utile a far capire i cambiamenti"

Se volessimo mettere online le modifiche effettuate (affinchè anche altri utenti possano scaricarle) usiamo il comando “push” in questo modo:

1
git push -u origin master

Creiamo un file di readme per il repository

Il file readme è la prima cosa che viene visualizzata quando aprite il vostro repository online su bitbucket o github. Per crearlo e vedere finalmente git all’opera digitate quanto segue nel terminale:

1
2
3
4
echo "# File Readme del mio progetto" >> README.md
git add README.md
git commit -m "Primo Commit. Aggiunto file README."
git push -u origin master

Lista comandi utili

1
2
3
4
5
6
7
8
9
git add .  - Fai uno stage di tutte le modifiche effettuate al repository
git commit -m "Nome commit" - Crea un commit
git log - Log del repository
git push -u origin master - Push dei cambiamenti effettuati online
git pull -u origin master - Inverso di push
git status -  mostra quali file sono cambiati tra lo stato attuale del progetto e lo stato corrente del repository
git diff - mostra le differenze sui singoli files
git mv - marca un file come da spostare sul repository
git rm - marca un file come da rimuovere sul repository

Conclusioni

Con questo articolo avete un’infarinatura generale di come creare  e usare al meglio GIT per i vostri progetti e con il vostro team. Se ti è stato utile condividilo sui tuoi social network preferiti!

 

 
 


Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. È possibile modificare le impostazioni dei cookie o ottenere ulteriori informazioni qui: Politica dei cookies.